Keiko Fujimori deve tornare in carcere

Pdf

Milano, 29 gen. (askanews) - Un giudice peruviano ha stabilito che Keiko Fujimori, leader dell'opposizione peruviana e due volte candidata alla presidenza del Paese, deve tornare in prigione per scontare 15 mesi, mentre prosegue l'indagine per riciclaggio di denaro sporco nei suoi confronti, parte di un caso di corruzione riguardante il finanziamento delle sue campagne presidenziali. Lo riportano i media peruviani.

Keiko Fujimori - figlia del controverso ex presidente e poi dittatore peruviano Alberto, detto "El chino", per anni in carcere per crimini e violenze di ogni genere e per violazione dei diritti umani - aveva già trascorso 13 mesi in prigione, ma la principale Corte Costituzionale del Perù aveva ordinato la sua liberazione a novembre. I pubblici ministeri, però, che avevano richiesto 18 mesi di carcere, hanno fatto ricorso.

Il giudice peruviano Victor Zuniga nella sua decisione di oggi, accogliendo la richiesta degli inquirenti, ha affermato che consentire a Fujimori di rimanere libera o trattenerla agli arresti domiciliari, due opzioni che erano sul tavolo, "non garantirebbe che l'imputato non inquini le prove e l'evoluzione delle indagini".