Kering, rimbalzo Gucci fa salire vendite del 26% in trim1

·1 minuto per la lettura
Persone in fila fuori dal negozio Gucci in via Condotti a Roma

PARIGI (Reuters) - Le vendite del gruppo francese del lusso Kering sono aumentate del 26% nel primo trimestre del 2021, guidate da un forte rimbalzo del marchio di punta Gucci, con la crescita in Asia e negli Stati Uniti che ha ampiamente compensato le conseguenze dei nuovi lockdown in gran parte d'Europa.

Gucci, che rappresenta poco meno del 60% dei ricavi di Kering e l'80% dei suoi utili, ha visto aumentare i ricavi comparabili del 24,6%, superando il consensus degli analisti di una crescita del 19%.

Nel 2020, Gucci aveva registrato risultati peggiori rispetto alle rivali Louis Vuitton di LVMH e Hermes, alimentando i timori degli investitori che potesse perdere forza dopo cinque anni di forte crescita.

Kering ha detto che le vendite del gruppo sono aumentate dell'83% nella regione Asia-Pacifico e del 46% negli Stati Uniti. Anche l'e-commerce è cresciuto notevolmente, con le vendite online che rappresentano ora il 14% del totale.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)