Khedira: "La Premier mi attrae, ho sentito Mourinho e Ancelotti. Juve? Non voglio lasciare a gennaio"

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Torna a parlare Sami Khedira. Il centrocampista di proprietà della Juventus ha ancora pochi mesi di contratto con i bianconeri e intende rispettare e onorare l'accordo firmato alcuni anni fa. Il tedesco ha infatti lanciato un chiaro messaggio alla società juventina che spera invece di trovare un accordo per la risoluzione dell'accordo, per poter poi risparmiare l'ingaggio.

Sami Khedira ha parlato alla Zdf, raccontando gli scenari futuri: "Se si presenta l'opportunità di andare in Premier League, può essere un'opzione. Sono un grande tifoso della Premier. Ancelotti e Mourinho? Ci sono dialoghi e confronti, dopo il tempo insieme al Real Madrid non abbiamo mai perso i contatti".

Sami Khedira, Matthijs de Ligt e Paulo Dybala, Juve | Chris Ricco/Getty Images
Sami Khedira, Matthijs de Ligt e Paulo Dybala, Juve | Chris Ricco/Getty Images

Khedira ha poi parlato della Juve: "Se non puoi dare il tuo in partita, fallo in allenamento o fuori dal campo. Quando andrò via, voglio che la Juve e i suoi tifosi mi ricordino come un grande giocatore. La situazione attuale non dipende da Pirlo, non sono arrabbiato, capisco il suo modo di giocare a calcio. Addio a gennaio? Sicuramente non avverrà. Sto puntando a rispettare il mio contratto entro l'estate 2021. Augsburg? Vediamo se le ambizioni coincidono".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.