Kherson è libera, la gente festeggia in strada

Il presidente ucraino ha dichiarato venerdì che unità militari speciali sono entrate a Kherson, importante capitale regionale che le forze russe avevano catturato all'inizio della guerra.

I residenti sono scesi in strada per celebrare il ritiro degli invasori, l'ultimo ritiro di Mosca che deve affrontare un'intensa resistenza.

In un discorso video poche ore dopo che la Russia ha dichiarato di aver completato il ritiro delle truppe dalla città strategicamente chiave, il presidente Volodymyr Zelensky ha dichiarato: "A partire da ora, i nostri difensori si stanno avvicinando alla città. Tra un po', entreremo. Ma unità speciali sono già in città".

Le truppe russe hanno abbandonato rapidamente la località, una delle prime ad essere catturata nell'invasione iniziata il 24 febbraio. Il ritiro però, potrebbe fungere da trampolino di lancio per ulteriori avanzamenti nei territori occupati.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le sue truppe hanno terminato il ritiro dalla sponda occidentale del fiume che divide la regione ucraina di Kherson alle 5 del mattino.

L'area che hanno lasciato includeva la città di Kherson, l'unica capitale provinciale che la Russia aveva catturato durante i quasi nove mesi di invasione dell'Ucraina.

Video e foto sui social media hanno mostrato i residenti che scendono esultanti per le strade, sventolando bandiere ucraine e cantando per festeggiare.

La bandiera ucraina ha sventolato per la prima volta su un monumento in una piazza centrale di Kherson da quando la città è stata sequestrata all'inizio di marzo. Alcuni filmati mostravano folle che acclamavano uomini in uniforme militare e lanciavano in aria un uomo che indossava una tuta da combattimento. Altri video hanno mostrato gli abitanti della città che abbracciavano le truppe che si dirigevano in città.