A Kherson più di 800 nuove tombe dall'inizio della guerra

·1 minuto per la lettura
Kherson cimitero
Kherson cimitero

A Kherson, città dell’Ucraina meridionale con circa 300mila abitanti occupata dai russi, dall’inizio della guerra nel Paese sarebbero state scavate più di 800 nuove tombe nel cimitero.

Almeno 824 nuove tombe sono apparse nel cimitero di Kherson

A denunciarlo è stato l’esercito ucraino. “Almeno 824 nuove tombe sono apparse nel cimitero di Kherson (situato nella periferia della città, nella zona a est dell’aeroporto, ndr) fra il 28 febbraio e il 15 aprile”, si legge sul suo canale Telegram.

Le immagini sono state fornite dal Cir

Come prova, secondo quanto riferito dall’agenzia ucraina Unian, il messaggio di Telegram è stato accompagnato dalle immagini di Planet lab fornite dall’organizzazione londinese per i diritti umani Center for information sustainability (Cir).

Gli scatti documentano i lavori di ampliamento del camposanto, al quale sarebbe stata aggiunta un’area di due chilometri e mezzo. Il Cir tiene monitorate le sepolture e i cimiteri nelle aree occupate dai militari russi e nelle regioni vicino alle quali si trova l’esercito del Paese guidato da Vladimir Putin.

Kherson è occupata da oltre un mese

Al 16 aprile 2022, Kherson è sotto l’occupazione russa da più di un mese. L’ingresso delle truppe il 2 marzo è stato accompagnato da una serie di manifestazioni di protesta disperse dagli invasori con lacrimogeni e colpi sparati in aria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli