Kherson torna all'Ucraina, festeggiamenti per le strade. Zelensky: "Giornata storica"

Grande festa per le strade di Kherson.

Venerdì 11 novembre, l'Ucraina ha dichiarato che il suo esercito è entrato a Kherson, celebrando questa "importante vittoria" dopo che la Russia ha annunciato il ritiro delle truppe dall'unica capitale regionale conquistata dopo quasi nove mesi di guerra.

L'annuncio del ritiro di Mosca è arrivato poche ore dopo che gli attacchi russi hanno ucciso sette persone a Mykolaiv, una città vicina a Kherson.

"Oggi è una giornata storica. Ci stiamo riprendendo il sud del nostro Paese, ci stiamo riprendendo Kherson. Le unità speciali sono già in città. La gente di Kherson ha aspettato e non ha mai rinunciato all'Ucraina. La speranza nell'Ucraina è sempre ben riposta. L'Ucraina restituisce la speranza".

Volodymyr Zelensky/Telegram
Il presidente ucraino Zelensky durante la telefonata odierna con il Cancelliere tedesco Olaf Scholz. (Kiev, 11.11.2022) - Volodymyr Zelensky/Telegram

"Kherson sta tornando sotto il controllo ucraino e le unità delle Forze Armate dell'Ucraina stanno entrando in città", ha dichiarato a sua volta il ministro della Difesa, Dmytro Kuleba, sui social media.

Kuleba ha aggiunto che le pattuglie ucraine di artiglieria hanno una chiara visione delle vie di ritirata della Russia e ha avvertito: "Qualsiasi tentativo di opporsi alle Forze Armate dell'Ucraina sarà fermato".

Un "colpo" simbolico negativo per Putin

Il Parlamento ucraino ha diffuso immagini di persone con bandiere ucraine nel centro di Kherson.

La sua piena riconquista da parte di Kiev sarebbe un "colpo" simbolico negativo per Putin e aprirebbe alle forze ucraine una porta verso l'intera regione di Kherson, con accesso sia al Mar Nero a ovest, che al Mar d'Azov a est.
Inoltre, interromperebbe un importante ponte terrestre per la Russia tra la terraferma e la penisola di Crimea, che Mosca ha annesso all'Ucraina nel 2014.

Ma il Cremlino ha insistito sul fatto che Kherson è ancora parte della Russia. 
"Il trasferimento delle truppe russe sulla riva orientale del fiume Dnepr è stato completato. Non un solo pezzo di equipaggiamento militare e di armi è stato lasciato sulla riva destra occidentale", ha dichiarato il ministero della Difesa russo.

La regione di Kherson è uno dei quattro territori dell'Ucraina che Putin aveva dichiarato di aver annesso alla Federazione Russa durante una grande cerimonia al Cremlino a fine settembre e sottoposti al discusso referendum popolare sull'annessione.

Volodymyr Zelensky/Telegram
Una donna anziana ringrazia un soldato ucraino. - Volodymyr Zelensky/Telegram