A Kiev i comedy club aiutano i residenti a convivere con gli orrori della guerra

A Kiev i comedy club aiutano i residenti a convivere con gli orrori della guerra

Siamo a Kiev , dove alcuni residenti hanno trovato un modo originale per alleviare la tensione causata dagli orrori quotidiani della guerra.

Un comedy club sotterraneo infatti sembra un ottimo posto per fuggire dal frastuono delle sirene anti aeree e passare qualche ora al sicuro tra una battuta su Putin e il suo esercito, e l'altra.

Serate come queste sono una forma di terapia sia per il pubblico che per i comici.

"Questo è l'unico, modo per salvaguardare la propria salute mentale in periodi di guerra. Io non ho i soldi per uno psicoterapeuta. Molti ucraini non hanno soldi per gli psicoterapeuti", sostiene il comico Anton Tymoshenko, vincitore nel 2016 di un importante competizione dopo esser riuscito a far ridere il l'attuale presidente ucraino Zelensky.

"Grazie a loro possiamo davvero riunirci e, e divertirci insieme. Quindi è davvero bello. E scommetto che per loro è molto difficile, ovviamente, scrivere quelle battute, sapete. Ma aiuta tutti. Quindi è davvero bello", commenta una spettatrice.

Nonostantesi tratti di umorismo nero, ci sono argomenti che sono off-limits, come tutto cio che riguarda le vittime ucraine e l'assedio di Mariupol.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli