Kiev darà asilo a russi perseguitati, Mosca: fa comodo a Usa e Gb

Orm

Roma, 14 ago. (askanews) - Ci sono la Gran Bretagna e gli Usa dietro la proposta del presidente ucraino Volodymir Zelensky di concedere la cittadinanza ai russi "perseguitati in patria": ne è convinto il presidente della Duma, la camera bassa del parlamento russo, Vjaceslav Volodin, secondo cui dietro la mossa del capo dello Stato ucraino "c'è la decisione da parte degli Usa e della Gran Bretagna di porre fine o limitare" la concessione dell'asilo politico ai russi.

Sul sito della Duma moscovita è pubblicato il commento di Volodin all'annuncio, ieri, della firma di un decreto da parte del presidente ucraino Volodymyr Zelensky che richiede il varo di una legge per la concessione della cittadinanza ucraina ai russi "perseguitati nel loro Paese".(Segue)