Kiev darà asilo a russi perseguitati, Mosca: fa comodo a Usa e Gb -3-

Orm

Roma, 14 ago. (askanews) - Volodin attacca direttamente l'dea del presidente ucraino di facilitare la concessione della cittadinanza ai russi "perseguitati in patria", definendola "un atto di totale populismo".

"Considerando che "la gente se ne va in massa dall'Ucraina, in cerca di lavoro - afferma il capo della Duma - Solo in Russia lavorando sino a tre milioni di ucraini, un ucraino su otto lavora fuori dal suo Paese. In Ucraina non c'è lavoro, il livello di vita è molto basso e quando il presidente dell'Ucraina comincia ad invitare cittadini di atlri Stati in un Paese in preda alla crisi, allora siamo di fronte a un atto di totale populismo".