Kiev: "Forze filorusse nel Donbass pronte a combattere"

·1 minuto per la lettura

Le forze filo russe nell'est dell'Ucraina stanno aumentando il loro livello di prontezza al combattimento e sono impegnate in esercitazioni su larga scala, denuncia l'intelligence militare a Kiev in un comunicato mentre, a sua volta, il Cremlino accusa le forze ucraine di inscenare "azioni provocatorie" lungo la linea di contatto con le milizie separatiste nel Donbass.

Il portavoce Dmitry Peskov ha anche parlato di "preparativi di Kiev per gestire la crisi da una posizione di forza" ed espresso la "profonda preoccupazione" per gli ultimi sviluppi.

Gli Stati Uniti accusano la Russia di aver ammassato forze militari ai confini dell'Ucraina, e Mosca risponde, come ha fatto oggi Peskov, affermando che gli Usa, e altri Paesi Nato, hanno iniziato a inviare a Kiev istruttori militari, insieme a sistemi d'arma. "Tutto questo crea tensioni", ha aggiunto Peskov, confermando l'escalation della crisi, sottolineando che "La migliore garanzia di sicurezza (per l'Ucraina, ndr) è l'attuazione degli accordi di Minsk". Per giovedì è fra l'altro previsto l'arrivo di un convoglio russo "con aiuti umanitari" per la Repubblica di Donetsk, ha reso noto la regione separatista.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli