Kiev: l'addio a Roman Ratushnyi, eroe di Maidan caduto in guerra

Un silenzio irreale ha accompagnato il funerale di Roman Ratushnyi, 24 anni, considerato dagli ucraini uno degli eroi di Maidan (Piazza Indipendenza, la piazza centrale di Kiev).

Le esequie, con la bara avvolta da una bandiera dell'Ucraina, si sono svolte sabato nella cattedrale di San Michele a Kiev.

Alla cerimonia funebre ha partecipato anche il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko (50 anni), uno dei leader delle manifestazioni di Maidan del 2014. 
Il sindaco, ex campione di pugilato, ha promesso che farà di tutto per salvare Protasiv Yar, una foresta nei dintorni di Kiev, per la cui salvaguardia Roman Ratushnyi si era battuto in molte battaglie ecologiste.

Dopo essersi arruolato subito dopo l'invasione russa, Ratushnyi - noto anche per il suo attivismo civico e ambientale - è rimasto ucciso il 9 giugno scorso, vicino alla città di Izyum, nella regione di Kharkiv, sul fronte orientale della guerra.

Il padre di Romain, Taras, è un giornalista e attivista dei diritti civili, la madre, Svetlana Povalyaeva, è una nota scrittrice.

"Gli eroi non muoiono mai!", hanno gridato amici, familiari e ammiratori, mentre la bara di Ratushnyi veniva caricata su un carro funebre, in una piazza della capitale ucraina, ora "decorata" con carri armati e veicoli russi distrutti e trasportata al cimitero Baikove, a sud di Kiev.

Natacha Pisarenko/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
La bara di Roman Ratushnyi portata a spalla da soldati ucraini. - Natacha Pisarenko/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Myroslava Barchuk, amica di Roman Ratushnyi: 
"La Russia, questa matrice russa di pensare, la cultura, i valori... É tutta sbagliata, ed è pericolosa per noi, mortale, Questo è il testamento di Roman: liberarsi di questa matrice, combattendola".

Roman Ratushnyi aveva "un cuore pieno di amore per l'Ucraina", ha detto Misha Reva, che ha viaggiato durante la notte, con la sua uniforme da soldato, dalle linee del fronte nell'Est, per dire addio all'amico che ha incontrato per la prima volta a Maidan, nel bel mezzo delle proteste.

Ratushnyi aveva allora solo 16 anni, Reva aveva 20 anni. È stato Ratushnyi a presentare a Reva la donna che ora è sua moglie. 
"Era una personalità così solida e grande", ha detto Misha Reva. "È una grande perdita per l'Ucraina".

Oleh Nikyforov, amico di Roman Ratushnyi:
"Roman è la generazione che rappresenta il futuro dell'Ucraina. Quelle persone che pensano e non vivono secondo schemi stabiliti da altri. Capiscono cosa è giusto e cosa è sbagliato. Questa è un'altra dimensione".

Tra le oltre mille persone in lutto per la morte di Roman, c'erano tutti gli amici che avevano protestato con lui durante i mesi di manifestazioni di Maidan che, nel 2014, hanno rovesciato il governo filo-russo dell'allora presidente Viktor Yanukovyč, contrario all'ingresso del Paese in Europa.

Con il sogno di una Ucraina migliore e, soprattutto, libera.

Natacha Pisarenko/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Una bandiera ucraina a Maidan, la piazza dell'Indipendenza. (Kiev, 18.6.2022) - Natacha Pisarenko/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli