Kim Jong Un rende omaggio alla salma del padre (senza mascherina)

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 dic. (askanews) - Il leader nordcoreano Kim Jong Un si è recato oggi presso il Mausoleo del Sole (Kumsusan) di Pyongyang per rendere onore alle spoglie del padre, il defunto leader Kim Jong Il, nel nono anniverario della sua morte. Lo hanno riferito i media di stato nordcoreani.

Kim era accompagnato dai membri del Politburo del Partito dei lavoratori coreani, il partito unico, tra i quali anche la sorella minore Kim Yo Jong. Tutti erano sprovvisti di mascherina.

"Presso la sala in cui si trovano le spoglie di Kim Jong Il, il Leader Supremo ha fatto un profondo inchino in profonda reverenza per colui che ha dedicato l'intera vita al paese e al popolo con caldo amore e devozione, fino agli ultimi momenti della sua vita rivoluzionaria", ha scritto l'agenzia di stampa ufficiale KCNA.

Tra le persone che accompagnavano Kim, anche Choe Ryong Hae e Ri Pyong Chol: tutti esponenti di punta della nomenklatura nordcoreana e ai vertici del Partito.

Apparentemente non ci sono state grandi adunate in occasione dell'anniversario. Da un lato potrebbe stato per evitare di contribuire al contagio da nuovo coronavirus, dall'altro perché solitamente si preferisce destinare al quinto o decimo anniversario celebrazioni più assicce.

Il Kumsusan è uno dei luoghi sacri del potere dei Kim. Oltre a Kim Jong Il, vi si trovano anche i resti mortali del fondatore della Repubblica democratica popolare di Corea Kim Il Sung, nonno dell'attuale leader supremo e formalmente presidente eterno della Corea del Nord.