Klaus Davi: "Non me ne vado dalla Calabria"

webinfo@adnkronos.com

"Non ci penso neanche ad andarmene e a lasciare la mia casa di Reggio Calabria". Lo ha dichiarato Klaus Davi, giornalista e consigliere del comune di San Luca (Rc), commentando l'effrazione da parte di ignoti subita stanotte. "Penso che invece la 'ndrangheta stia vivendo, soprattutto in questa zona, un momento di difficoltà. Lo Stato ha inferto colpi non da poco e a governare i clan ora ci sono quarantenni che fanno fatica a imporsi per mancanza di 'carisma criminale'".  

"Quello che qui manca completamente è la presenza della politica e delle istituzioni. A proposito di disuguaglianza, qui la politica non si vede mai. È scomparsa. La sinistra diceva di ricominciare dalle periferie... (bum!). Alla destra la mafia interessa poco, parlano solo di migranti. Risultato: solitudine e desolazione ma non molliamo! Colgo l'occasione per ringraziare la Polizia di Stato che anche in questo caso ha dimostrato la sua assoluta e totale professionalità", ha concluso Davi.