Klimahouse oltre l’eco-edilizia, focus è su benessere abitanti

Klimahouse oltre l’eco-edilizia, focus è su benessere abitanti

Bolzano 22 gen. (askanews) – Non più solo materiali e tecnologie per tecnici e progettisti, ma un ecosistema del costruire bene rivolto a tutti. È la quindicesima edizione della fiera Klimahouse, rassegna internazionale sull’efficienza energetica e il risanamento in edilizia in programma a Bolzano fino al 25 gennaio, che cambia formula e cerca di dare risposte concrete, a partire dagli spazi in cui si vive e si abita quotidianamente, all’esigenza di adottare comportamenti attenti alla sostenibilità ambientale.

Claudio Corrarati, vice presidente di Fiera Bolzano: “Noi 15 anni fa siamo stati quasi dei visionari, una nicchia di mercato che trovava tecnici, professionisti e imprese che parlavano solo tra di loro e non riuscivano poi a raggiungere quella famosa domanda che è data dai cittadini e dal comportamento da adottare nel ristrutturare casa propria. Quest’anno finalmente dopo 15 anni siamo riusciti a far capire che noi non siamo questo, siamo qualcosa di più”.

Il risultato è una piattaforma di 450 espositori e 150 eventi, nella quale il cittadino entra in contatto con professionisti e imprese, ma anche dove le imprese stesse si confrontano con chi sente l’esigenza di cambiare il proprio stile di vita, con un posto di riguardo riservato ai giovani e alle startup.

“I giovani – ha aggiunto Corrarati – in questo contesto riescono a capire di avere fiducia per quanto è il tema della green economy perché questa crea posti di lavoro, crea ricerca, crea innovazione. I giovani hanno qui una chance per avere fiducia nel futuro perché può cambiare il modo di vivere, ma fiducia anche perché crea economia, crea iniziative, crea imprenditorialità”.

Una fiera che esce dai suoi muri, allargandosi per la prima volta alla città e alle sue valli, che punta ad andare oltre le tante soluzioni innovative nei padiglioni – dalla riscoperta in chiave tecnologica del legno alla progettazione basata dell’intelligenza artificiale – nella consapevolezza che, se costruire bene significa vivere bene, a fare la differenza sarà sempre il comportamento individuale, con il suo riflesso sul territorio.