Koei Tecmo e EA collaborano per un nuovo videogioco di caccia ai mostri

(Adnkronos) - Electronic Arts, attraverso la sua etichetta per videogiochi inediti, EA Originals, ha annunciato una nuova collaborazione con Koei Tecmo e lo studio Omega Force, il team che ha creato la serie Warriors, tra cui Donasti Warriors e Samurai Warriors, per sviluppare e pubblicare un nuovo gioco basato sulla caccia ai mostri. Questa IP originale offre un'esperienza ambientata in un Giappone feudale di fantasia. Maggiori dettagli su questo nuovo titolo arriveranno nel corso del mese. "È un onore collaborare con EA Originals e avere il supporto di un team con un'incredibile esperienza nella pubblicazione di nuovi giochi rivoluzionari", ha dichiarato Yosuke Hayashi, vicepresidente esecutivo di Koei Tecmo Games. "Il team di EA abbraccia pienamente la nostra indipendenza creativa ed è diventato un partner prezioso che offre supporto sia per lo sviluppo che per la pubblicazione. L'aggiunta delle risorse globali di EA alle nostre ci aiuterà a introdurre un nuovo tipo di gioco di caccia a un pubblico globale di giocatori e a espandere la nostra portata nei mercati mondiali. Non vedo l'ora che i giocatori di tutto il mondo possano giocare a questo nuovo gioco".

Lo sviluppatore Omega Force è responsabile di giochi di diversi generi, dagli hack-and-slash ai giochi d'azione di caccia e altro ancora. Oltre alla famosa serie Warriors, lo studio è noto per il suo lavoro su serie come Attack on Titan, Dragon Quest, Fire Emblem, Hyrule Warriors e altre ancora. "Sulla scia dell'incredibile successo di EA Originals, che comprende le recenti uscite di It Takes Two e Knockout City, siamo entusiasti di collaborare con l'incredibile talento del team Omega Force", ha dichiarato Jeff Gamon, General Manager di EA Partners. "Hanno elevato il genere della caccia a un livello superiore, fondendo il loro comprovato talento per il gioco di combattimento con meccaniche inaspettate e innovative. Non vediamo l'ora di presentare al mondo la loro nuova avventura rivoluzionaria alla fine di questo mese".