L’8 giugno torna Lazio Prezioso, kermesse eccellenze enologiche

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 giu. (askanews) - Si terrà a Roma, martedì 8 giugno, Lazio Prezioso 2021, la grande degustazione organizzata da Cucina & Vini e dedicata alle eccellenze enologiche della regione. L'evento andrà in scena a Villa Parco della Vittoria, nel quartiere Monte Mario. A partecipare un nutrito gruppo delle migliori realtà vitivinicole del Lazio, pronte a confrontarsi con il pubblico di appassionati e con quello degli addetti ai lavori. Dalle 17 e fino alle 22.30 la manifestazione sarà aperta al pubblico a numero chiuso e su prenotazione.

"Il format Lazio Prezioso - sottolinea Francesco D'Agostino, direttore di Cucina & Vini - proposto per la prima volta nel 2018, nasce per alimentare e dare la giusta visibilità alla crescita qualitativa, in atto a partire dagli anni '90, in tutto il territorio laziale. Un miglioramento costante e netto che a nostro avviso è da porre in risalto anche attraverso iniziative del genere. I vini del Lazio fanno infatti ancora fatica a imporsi nella ristorazione delle grandi città".

Poche le etichette presenti nelle carte dei vini dei ristoranti della Capitale, raramente viene dedicato uno spazio importante come invece nelle altre regioni italiane per le label dei rispettivi territori. Del resto, il Lazio ha sofferto più delle altre regioni la crisi vitivinicola iniziata negli anni Settanta.

"Infatti, mentre l'Italia perdeva il 44% del vigneto - continua D'Agostino - il Lazio segnava un decremento di ben l'80%. In sostanza una regione ferita profondamente che non ha trovato nelle scelte delle amministrazioni un giusto supporto per confrontarsi con un mercato in rapidissima trasformazione. Evidente, però, come la lunga metamorfosi del vigneto laziale abbia portato frutti notevoli in termini di qualità, con però uno 'snellimento' eccessivo in termini di quantità. Al contrario, i dati di progresso viticolo tra il 2010 e il 2019, rivelano una regione che cresce di oltre l'11% mentre l'Italia tutta segna un più 6,5%".

Venendo agli accadimenti recenti, lo stock del vino nel Lazio al 30 aprile 2021 segna soltanto un +8% rispetto allo stesso giorno del 2019 quando c'erano 613.500 ettolitri di vino a magazzino (dati Icqrf). In sostanza il consumatore ha continuato ad acquistare i vini del Lazio e a consumarli a casa, anche durante i periodi di maggiori restrizioni.