L’aereo individuato a Washington ha creato scompiglio e fatto arrabbiare la speaker Nancy Pelosi

·1 minuto per la lettura
Il Campidoglio a Washington
Il Campidoglio a Washington

Allarme falso ma paura vera degli Usa, dove il Campidoglio è stato evacuato per una minaccia aerea, ma era solo un team di paracadutisti sportivi: l’aereo che li portava individuato a Washington ha creato scompiglio e fatto arrabbiare la speaker della Camera Nancy Pelosi. Quel piccolo velivolo che a bassa quota manovrava sopra l’area di Capitol Hill ha scatenato momenti di panico.

Campidoglio Usa evacuato per minaccia aerea

I media spiegano che tutti gli edifici del Congresso, per lo più vuoti per la giornata di vacanza, e quelli della Library e del giardino botanico, sono stati evacuati per precauzione. Prima di capire che si era trattato di un falso allarme ci è voluto un po’. Polizia ed Fbi avevano tracciato quel DHC 6 da 19 passeggeri partito dalla base militare Andrews in Maryland. Alle 18,30 ha cominciato a sorvolare l’area della Navy Yard, a Washington ed è restato a un’altezza di circa mille metri e a una velocità di 160 chilometri orari.

Solo un gruppo di “tifosi particolari”

Poco dopo l’allarme si è saputo che il velivolo aveva a bordo la squadra di paracadutisti acrobatici dei Black Knights che erano attesi allo stadio di baseball dei Washington Nationals per un’esibizione prima della partita dei beniamini locali. E la speaker della Camera americana, Nancy Pelosi, ha denunciato “l’apparente negligenza” della Federal Aviation Administration e l’ha apertamente accusata di aver provocato “un panico inutile” al Capitol.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli