L’Aeronautica Militare in mostra per i 50 anni dell’Istituto Ferrarin

Aeronautica Militare Italiana alla X mostra aeronautica dell'istituto ferrarin di catania

Da giovedì 24 a domenica 27 Ottobre 2019 si è tenuta la X mostra aeronautica dell’Istituto Tecnico Aeronautico Statale Arturo Ferrarin. Questa ha avuto luogo nella sede del centro commerciale Centro Sicilia, situato sulla strada provinciale che collega Sigonella al comune catanese di Misterbianco. Sigonella, in particolare, è nota per ospitare l’aeroporto militare Cosimo di Palma, una delle principali basi dell’Aeronautica Militare Italiana che, proprio in occasione della mostra, ha allestito un suo speciale stand espositivo.

La X mostra aeronautica dell’Istituto Ferrarin

L’Istituto Tecnico Aeronautico Arturo Ferrarin di Catania è nato nel 1968 in memoria del celebre aviatore italiano. Quindi, in linea con i festeggiamenti per il suo cinquantesimo compleanno, la scuola ha scelto come sede della decima edizione della sua mostra aeronautica un luogo speciale. Il centro commerciale Centro Sicilia sorge infatti a metà strada tra Catania e la base militare di Sigonella. Qui hanno tra l’altro sede il 41º Stormo AntiSom, l’11º Reparto manutenzione velivoli e il 61º Gruppo Volo dell’AMI.

Nei quattro giorni dell’evento espositivo all’interno del centro commerciale Centro Sicilia di Misterbianco sono giunti in visita 70 mila spettatori. Qui, oltre a un’occasione per poter ammirare gli ultimi ritrovati bellici, gli studenti hanno incontrato e conosciuto gli esponenti del mondo dell’aeronautica. Infatti, tra i militari, un giorno, questi coraggiosi ragazzi potrebbero trovare posto. Inoltre, come annunciato precedentemente, l’AMI e i suoi corpi speciali di Sigonella hanno allestito una stand espositivo in mezzo a quelli dei ragazzi e degli altri enti presenti.

Enti tutti collegati dalla medesima passione: il volo. Hanno figurato insieme ai militari italiani anche gli appassionati di aeromodellismo, paracadutismo e parapendio, volo da diporto sportivo e a motore, mongolfiere e volo virtuale. Ma è stata la presenza straordinaria dei membri della Marina e dell’Aviazione Italiana a palesare come in alcuni casi la passione per una particolare attività possa significare la sicurezza dell’intera Nazione.

I valori dell’Aeronautica Militare

Gli uomini e le donne della base di Sigonella hanno potuto fare da portavoce per tutti i militari italiani in Patria o all’estero. Ma non fatevi ingannare dalle impressioni. Non è stato un nazionalistico “I want you” alla Zio Sam quello dell’AMI alla X mostra dell’aeronautica. Semplicemente, i soldati italiani hanno desiderato spiegare perché, per aria o per mare, sono pronti a rischiare la propria vita tutti i giorni.

Dunque, insieme alla sicurezza del popolo italiano, il più grande sogno dell’Aeronautica Militare è un altro. Vorrebbe che ogni qualvolta qualcuno veda una portaerei o senta sfrecciare sopra la propria testa un caccia, non pensi ad armi di morte, bensì a strumenti di difesa nazionale. Infatti, come sancito dall’articolo 11 della Costituzione: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.