L’amica di Marco Carta è stata condannata per il furto a La Rinascente

Marco Carta furto

Fabiana Muscas, la donna che era con Marco Carta al momento del furto delle t-shirt a La Rinascente di Milano, svolgerà lavori socialmente utili all’interno di una Onlus cagliaritana. Il tribunale ha assolto il cantante da ogni accusa e la donna si è assunta tutte le responsabilità.

Marco Carta assolto

Fabiana Muscas si è assunta la responsabilità del furto di t-shirt a La Rinascente di Milano. La donna ha dichiarato che Marco Carta sarebbe stato ignaro di tutto e che lei avrebbe preso le magliette per fargli una sorpresa. I giudici hanno ritenuto la versione soddisfacente, e così il cantante è stato sollevato dalle accuse. Fabiana Muscas invece dovrà svolgere per un anno – quattro ore al giorno – lavori socialmente utili presso una onlus cagliaritana e la donna si sarebbe anche offerta di svolgerne due in più ogni settimana come “prova della sua resipiscenza”.

L’avvocato di Carta ha fatto sapere che quando ha chiamato il cantante per avvisarlo della sua assoluzione lo avrebbe sentito piangere di gioia per la notizia. Dopo il furto il cantante aveva trascorso una notte in caserma al termine della quale era stato mandato a casa in attesa di ulteriori verifiche, e alla fine era stato stabilito che lui non avesse avuto alcuna responsabilità nel furto. Non si conoscono esattamente i rapporti tra Marco Carta e Fabiana Muscas e il cantante ha fin da subito chiesto il silenzio sulla vicenda che, ovviamente, lo ha investito di polemiche per settimane. Se alla fine del 2020 Fabiana Muscas avrà portato avanti il suo programma come da accordi il reato verrà estinto.