L’annuncio dell’entomologo Rosomer: “Insetti e serpenti su Marte”

nsetti e serpenti su Marte

Il professor William Rosomer, studioso di entomologia, da anni studia le fotografie scattate dai rover sul pianeta rosso. Dopo averle analizzte, si è detto convinto che su Marte ci siano insetti e animali simili ai serpenti.

Insetti e serpenti su Marte

L’annuncio è avvenuto al congresso annuale dell’Entomological Society of America tenutosi martedì 19 novembre nel Missouri. Dopo aver proiettato una serie di immagini, ha affermato che su Marte “la vita c’è stata e c’è ancora“. La dichiarazione è giunta dopo aver riconosciuto la presenza di creature simili ad api e serpenti. Dato che per definire un insetto sulla Terra è necessario che l’animale abbia tre regioni del corpo, una sola coppia di antenne e sei zampe, ha dedotto che lo stesso potesse essere detto in merito a quanto c’è sul pianeta rosso. La medesima deduzione è stata fatta per gli artropodi, per definire i quali basterebbe la presenza di un esoscheletro e di appendici articolate.

Date le premesse, ha quindi affermato che nelle foto proiettate e scattate dai rover fossero presenti forme simili ad artropodi e insetti terrestri. Per riconoscerle si è basato da una parte sui resti scheletrici e dall’altra sulla differenza con le rocce circostanti. Una volta identificata l’immagine di una determinata forma, l’ha utilizzata per il riconoscimento in scatti meno chiari.

Rosomer ha raccolto le sue osservazioni all’interno di una relazione e ha reso scaricabili le immagini da cui ha lavorato. Se i suoi studi trovassero un fondamento, potrebbero dimostrare la presenza di acqua sul pianeta, configurando così un luogo sufficiente a sostenere la vita. A fare chiarezza potrebbe essere l’imminente missione Mars 2020 dove un nuovo rover verrà inviato su Marte per rintracciare strutture biologiche fossili.