L'emiro del Qatar torna a Brindisi 21 anni dopo per ringraziare la signora Teresa che lo ospitò

Huffington Post

Il bene non si dimentica. È per questo che l'emiro del Qatar Hamad bin Khalifa Al Thani, fondatore della rete televisiva Al Jazeera, ha attraccato in questi giorni il suo yatch nel porto di Brindisi, per tornare a salutare, 21 anni dopo, la signora Teresa che gli aprì gentilmente la porta di casa quando l'uomo ne ebbe bisogno. Racconta Il Fatto Quotidiano:

L'emiro aveva deciso di approfittare della sosta per fare un giro nel centro storico e ammirare le bellezze di quel quartiere marinaro. All'improvviso però, l'uomo aveva avuto bisogno di una toilette. All'epoca quella non era ancora una zona molto turistica e non trovò nessun locale aperto. Provò allora a chiedere indicazioni a qualche passante ma nessuno era disponibile ad aiutarlo. Così, mentre si aggirava per i vicoli alla disperata ricerca di un bagno passò per caso davanti alla casa della signora Teresa la quale, senza esitazione, gli aprì le porte di casa dandogli ospitalità: "Prego, entri, vada pure nel mio bagno" disse la donna all'emiro. Poi lui la ringraziò e ripartì.

Un gesto semplice ma mai dimenticato. per questo l'emiro ha voluto portare la sua riconoscenza alla signora Teresa:

L'emiro è stato accolto ancora una volta da Teresa e i due hanno chiacchierato e preso il caffè insieme con i figli e i nipoti, entusiasti e sorpresi al tempo stesso per quella visita inaspettata. In segno di affetto e riconoscenza per quanto accaduto 21 anni prima, l'emiro ha portato anche un dono. Di cosa si tratti non è dato sapersi. Ma le sorprese non finiscono qui. Per ricambiare l'ospitalità ricevuta, il reale ha infatti invitato Teresa e tutta la sua famiglia a trascorrere il Natale a casa sua, in Qatar.

Continua a leggere su HuffPost