L'ong Lifeline soccorre 300 migranti al largo della Libia. Salvini: "Ce la prendiamo e arrestiamo l'equipaggio"

Huffington Post
"La nave ce la prendiamo in Italia e arrestiamo tutto l'equipaggio per

"La nave ce la prendiamo in Italia e arrestiamo tutto l'equipaggio per favoreggiamento della immigrazione clandestina". Lo dice Matteo Salvini, in diretta Facebook da Viterbo, parlando della nave della Ong Lifeline, che ha raccolto migranti al largo della Libia. "Questa nave non è registrata in Olanda, da Amsterdam ci hanno risposto due ore fa, 'non è una nave nostra' hanno detto, è allora è una nave pirata".

Stessa linea espressa poche ore prima dal ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli: "Noi ci assumiamo la responsabilità di salvare 224 persone portandole sulle navi della Guardia costiera, ma contemporaneamente sequestreremo questa nave Lifeline e la porteremo nei porti italiani dove dovrà fermarsi perché è in corso l'indagine" sulla sua bandiera e la sua nazionalità, quindi, dopo che l'Olanda ha dichiarato che non naviga sotto bandiera olandese".

"Stessa cosa per Seefuchs per la quale il governo olandese non ha elementi sufficienti per dichiarare che sia registrata presso il governo stesso, anche in questo caso avrà luogo un'indagine di bandiera", ha aggiunto il ministro.

Lifeline soccorre "300-400" migranti. Una operazione di soccorso di 300-400 migranti è in corso al largo della costa libica. Lo riferisce un tweet della ong Lifeline, che ha chiesto aiuto alla Guardia Costiera italiana e a navi mercantili. La ong ha poi fornito un aggiornamento, indicando che la Guardia costiera libica si è diretta verso la nave della ong: "Ci aspettiamo - aggiunge Lifeline - un comportamento professionale e che la Libia rispetti la legalità internazionale".

Continua a leggere su HuffPost