L’appello dell’Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria: "Situazione drammatica, serve l’esercito"

di Ilaria Floris 

“È una situazione di estrema drammaticità, che negli ultimi 50 anni non si è mai registrata nelle carceri italiane e che non avremmo mai voluto raccontare. Lo Stato deve intervenire subito, serve l’intervento dell’esercito e l’applicazione del 41bis”. È l’accorato appello che Daniela Caputo, segretario nazionale dell’Associazione Nazionale Dirigenti e Funzionari Polizia Penitenziaria affida all’Adnkronos a 48 ore dalla rivolta dilagata nelle carceri di tutta Italia. “Sono 48 ore -spiega il commissario- che le strutture vengono assediate da detenuti rivoltosi e violenti che accedono a intere sezioni devastandole completamente. I danni sono inenarrabili. Il personale di Polizia Penitenziaria è ormai in stato di massima allerta da più di 24 ore. Non possiamo resistere oltre, lo Stato e le istituzioni devono dare una risposta immediata”.