L’Arena di Verona riparte il 25 luglio dal Festival d’Estate 2020

L’Arena di Verona riparte il 25 luglio dal Festival d’Estate 2020

Verona, 12 giu. (askanews) – Nonostante la pandemia, l’Arena di Verona si riaccende con una nuova stagione unica e “straordinaria”, il “Festival d’Estate 2020”, con un nuovo assetto di palco, una piattaforma al centro che mostrerà un’Arena mai vista prima. Il programma che doveva partire il 15 giugno slitta al 2021, ma la musica continua. Si parte il 25 luglio con “Nel cuore della Musica”, serata simbolica omaggio all’Italia, ai medici e al personale sanitario, con 31 artisti tutti italiani tra cui Francesco Meli, Saimir Pirgu, Fabio Armiliato, Barbara Frittoli, Leo Nucci, Daniela Barcellona, Michele Pertusi, Katia Ricciarelli.

Una stagione eccezionale l’ha definita la Sovrintendente e Direttore Artistico Cecilia Gasdia: “Qui è tutto eccezionale quest anno a partire dalla conformazione del palcoscenico centrale, l’Arena come l hanno fatta gli antichi romani, il pubblico a 360 gradi se ci amplieranno la capienza, serate mai viste e volutamente scelte da me, come il Requiem di Mozart e le Quattro Stagioni di Vivaldi, per la loro delicatezza, per la loro incredibile trasparenza e posizionate in uno spazio così enorme, cioè esattamente il contrario, una cosa così delicata in uno spazio enorme”.

Meno spettatori, probabilmente più dei 1000 previsti dal Dpcm in accordo con la Regione, ma ben meno della capienza massima di 15mila. “Noi ci proviamo e se ci aprono l Arena ancora di più ben venga, siamo molto felici e pronti ad accoglierli”.

Garantita sempre la distanza di sicurezza e nelle 11 serate, tutte diverse tra loro, gli spettacoli dureranno un’ora e mezza senza intervello, per non favorire assembramenti.

Il 31 luglio si prosegue con il Requiem di Mozart, per la prima volta all’Arena, ideale saluto alle vittime del coronavirus e alle loro famiglie. Il primo agosto, invece, Anna Netrebko, Yusif Eyvazov, Daniela Barcellona e Ambrogio Maestri saranno protagonisti di una festa, “Le Stelle dell’Opera”, mentre il 7 si terrà un inedito gala wagneriano, seguito l’8 agosto e il 22 rispettivamente da quello verdiano e pucciniano, che vedranno tornare sul palco Daniel Oren e Andrea Battistoni e tra i cantanti il grande tenore argentino Marcelo Alvarez.

Inoltre, il 14 agosto, in programma il gala dedicato a Rossini con protagonista il soprano Lisette Oropesa, e il 13 agosto un evento unico in Arena: le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi con il violinista veneto Giovanni Andrea Zanon. Infine, il 21 agosto verrà proposto per la prima volta “Gianni Schicchi” di Puccini e si chiude con Placido Domingo il 28 agosto e il 29 con un’ultima serata speciale, “Opera in Love”, duetti d’opera nella città dell’amore.