L’attaccante della Sierra Leone Turay viene acquistato dal Malmoe e deve saltare i fiori d’arancio

Mohamed Buya Turay e la "non ancora moglie" Suad Baydoun
Mohamed Buya Turay e la "non ancora moglie" Suad Baydoun

Arriva dall’Africa la curiosa vicenda di un calciatore che si sposa ma non può andare al matrimonio, perciò manda il fratello al posto suo. Spiegano i media che il 27enne attaccante della Sierra Leone Mohamed Buya Turay viene acquistato dal Malmoe e deve saltare i fiori d’arancio pur onorando il suo pegno d’amore con la bella fidanzata Suad Baydoun, a cui manda il consanguineo come “totem” di un matrimonio che presto si celebrerà con tutti i crismi.

Turay si sposa ma manda il fratello

Il 22 luglio Turay aveva firmato un ingaggio di tre anni e mezzo con l’undici della Svezia del Malmoe, dove il campionato è in pieno svolgimento. Perciò l’attaccante reduce da un biennio sui campi della Cina si era trovato perso fra dovere coniugale ed obblighi contrattuali, dato che la sua nuova squadra lo aveva immediatamente convocato. Il calciatore aveva organizzato le sue nozze per il 21 luglio e la sola cosa che ha potuto fare è stata quella di mandare suo fratello alle nozze e spedire se stesso a giocare.

Le tre foto social “ingannevoli”

Turay ha pubblicato sui propri social tre foto di lui e della sua fresca moglie spiegando però che quelle foto erano state scattate prima. Ha detto l’asso dell’area di rigore (e a questo punto anche del dribbling stretto, ci pare di capire): “Ci siamo sposati il 21 luglio in Sierra Leone. Tuttavia io non c’ero perché il Malmoe mi ha chiesto di venire qui prima. Abbiamo fatto le foto in anticipo, quindi sembra che io fossi lì ma non c’ero. Mio fratello ha dovuto rappresentarmi al matrimonio. Ma ora cercherò di portarla in Svezia, così potrà starmi vicino. Vivrà qui con me“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli