L’auto blindata di Donald Trump: i segreti della “bestia” americana

auto blindata donald trump

In un momento d’instabilità mondiale in cui compaiono conflitti armati tra gli Stati Uniti d’America e l’Oriente ritornano a fungere un ruolo fondamentale i veicoli e le auto. Tra queste è impossibile non citare la limousine presidenziale di Donald Trump, meglio conosciuta come “la bestia”, è una Cadillac blindata piena di segreti e personalizzazioni per l’incolumità del presidente. In molti pensano che la vita ai vertici sia piena di comfort, anche durante gli spostamenti, ma forse con tutti gli armamenti e le sicurezze l’auto presidenziale degli USA non è poi così piacevole. Difficile anche da guidare, lo confermano moltissime guardie del corpo, ricordando come il peso dell’auto “armata” sia quasi il triplo della sua versione di serie.

I segreti dell’auto di Donald Trump

L’immagine proposta ha fatto il giro del mondo ed è anche stata condivisa più volte sui social e su Twitter. L’affidabilità delle immagini deve essere presa con le pinze. Molti “segreti” sono infatti riservati a una stretta cerchia di persone che non divulgheranno mai la loro conoscenza.

auto blindata di donald trump

La base della vettura è una Cadillac. La casa automobilistica Americana da sempre rifornisce la Casa Bianca con le sue vetture per diversi scopi e utilizzi. Viene così premiata l’affidabilità, la resistenza già di serie superiore e soprattutto le dimensioni mastodontiche ideali per alloggiare sistemi di sicurezza ed equipaggiamenti. Una delle poche componenti invariate rimane il motore. Probabilmente un V12 aspirato che riequilibra le prestazioni anche dopo l’appesantimento della blindatura.

Dotazioni speciali della Cadillac blindata

I primi cambiamenti sono semplicemente di carattere difensivo. Le portiere, i vetri e il telaio vengono rinforzati con materiali resistenti alle alte temperature e agli urti per creare un nocciolo anti intrusione. Ci sono però 3 segreti che sono stati svelati solo negli ultimi anni con la diffusione di questo spaccato parlante.

Ruote anti foratura

Le ruote anti foratura non sembrano una grande trovata, ma riflettendoci bene sono almeno 10 anni avanti alle normali auto di serie. Le stesse ruote, sviluppate da Bridgestone, sono state mostrate al pubblico soltanto nel 2020 al CES di Las Vegas. Probabilmente l’applicazione nelle vetture di serie è data da un precedente sviluppo, come in questo caso, dal reparto militare.

Cannoni e armi offensive

In molti credono che le auto blindate abbiano l’unico scopo di difendere gli occupanti della vettura. L’auto presidenziale Americana però è addirittura armata per offendere un eventuale ostacolo o nemico che mina alla sicurezza nazionale. Ci sono lancia granate integrati nella carrozzeria e un comparto dedicato alle armi per le guardie del corpo.

Donald Trump, anche da solo

Nei momenti peggiori di un possibile attacco all’incolumità del presidente le scelte per lo stesso sono diverse. Può chiamare tramite una linea diretta alla sua sinistra il vicepresidente o il pentagono e così impartire ordini. Oppure, se la situazione si mette male, avrà la possibilità di isolarsi completamente nella cella dei passeggeri escludendo completamente il guidatore e la parte vulnerabile dell’autovettura.