L’Ayatollah Khamenei vaccinato con siero iraniano

·1 minuto per la lettura
featured 1401981
featured 1401981

Roma, 25 giu. (askanews) – Immagini che arrivano da Teheran: Ali Khamanei, l’ayatollah Guida Suprema del regime in Iran, ha ricevuto una dose del vaccino COVIran Barekat, di concezione e fabbricazione iraniana. Per l’ayatollah 81enne, si tratta della prima dose, specifica un post sul suo account Twitter ufficiale.

Il siero è stato prodotto dalla FOndazione dell’Ordine dell’Imam, importante organizzazione parastatale, e ne è stato autorizzato l’uso in casi specifici, ma non è stato ancora validato dalle autorità sanitarie della Repubblica Islamica per l’utilizzo sul mercato.

L’Iran, strangolato dalle sanzioni economiche, ha fatto affidamente fin qui sul vaccino russo Sputnik o sul cinese Sinopharm, ma non riesce a importare dosi sufficienti; del resto, Khamenei in gennaio aveva proibito l’importazione di vaccini occidentali. Nel paese il Covid ha ucciso oltre 83mila persone su oltre 3 milioni di contagiati, ma sono cifre ufficiali ampiamente sottostimate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli