L.elettorale: Brescia, 'proporzionale con preferenze per competizione sincera'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 mag. (Adnkronos) – “Il proporzionale non è la palude, ma competizione sincera. Come dimostrano gli eventi di questa legislatura e le vicende legate alle prossime amministrative a Roma e Torino, le alleanze valgono a poco in un sistema partitico litigioso anche all’interno di ogni singola forza politica. Con questa convinzione e con il consenso di M5S, Pd, Italia Viva e Leu ho presentato nel gennaio 2020 un testo per far partire una discussione parlamentare con alcuni chiari paletti: stop alle coalizioni, abolizione della quota maggioritaria del Rosatellum e soglia al 5%". Lo scrive in una lettera al direttore del Foglio Giuseppe Brescia (M5s), presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e firmatario della proposta di legge elettorale d’impianto proporzionale.

"Durante la campagna referendaria il Pd ha chiesto l’approvazione rapida di questo testo in chiave 'correttiva. Noi invece sosteniamo da sempre questo sistema perché rispetta veramente la volontà popolare e non la distorce con sovrarappresentazioni".