L.elettorale, De Cristofaro (Leu): rappresentanza messo a rischio

Luc

Roma, 9 gen. (askanews) - "Un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5% rischia di diventare un nuovo capitolo della tendenza della politica italiana a ridurre gli spazi di rappresentanza democratica nel nostro Paese. Contribuendo ad allargare la forbice, di fiducia e sintonia, tra i cittadini e il sistema politico". Lo afferma il sottosegretario all'Istruzione ed esponente di Sinistra Italiana-Leu, Giuseppe De Cristofaro, sull'ipotesi di riforma della legge elettorale.

"Guardando ai flussi delle ultime elezioni, una simile soglia corrisponde a oltre 1,6 milioni di voti: significa che un partito che ottiene un milione di voti non ha alcuna rappresentanza in Parlamento. Fatta eccezione per il cosiddetto 'diritto di tribuna', che non risolve nulla ed evidenzia anzi - conclude De Cristofaro - una visione distorta e preoccupante del ruolo delle minoranze in una democrazia".