L.elettorale, Flick: proporzionale forse non va più bee

Pol/Vep

Roma, 12 gen. (askanews) - "La madre di tutti i rischi è il fatto che in Italia abbiamo preso l'abitudine di giocare con la Costituzione e con le regole fondamentali come strumenti per la politica quotidiana. Stiamo usando la legge elettorale, che dovrebbe essere uno strumento tecnico, per attuare scelte politiche". Lo ha detto a "La regola del gioco", l'approfondimento di Sky TG24 sull'importanza che la legge elettorale ha per la democrazia del Paese, il presidente emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick.

"Mi fa paura - ha aggiunto Flick - che il ritorno alla Costituzione, non come un ritorno al passato ma come un'apertura per il futuro, finisca con identificarsi in concreto con un ritorno a un sistema elettorale proporzionale puro, che andava bene in passato e forse adesso non va più bene. Dobbiamo guardare alla riforma delle legge elettorale con un minimo di buona fede, che consenta di guardare all'interesse generale".