L.elettorale, Fornaro (Leu): peggio non si poteva partire

Pol/Vlm

Roma, 30 set. (askanews) - "Il dibattito su una nuova legge elettorale è iniziato nel peggiore dei modi possibili, con una richiesta di referendum presentata in fretta e furia da alcune regioni sotto il diktat di un partito, la Lega. Una cosa mai successa nel passato". Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

"La destra sta propagandando la retorica del maggioritario quale sistema salvifico contrapposto a un proporzionalismo inconcludente e strutturalmente instabile", prosegue Fornaro.

"Niente di più falso. La verità è un'altra: non esiste un sistema migliore di un altro in assoluto e ogni nazione deve trovare la legge elettorale che meglio si adatta alla realtà sociale e politica del momento. Il confronto parlamentare sulla legge elettorale, dunque, riparta da quel che serve all'Italia oggi per rafforzare le istituzioni democratiche e non sia inquinato dalle esigenze propagandistiche", conclude Fornaro.