L.elettorale, governo non interverrà su referendum Lega

Luc

Roma, 9 gen. (askanews) - Il governo ha deciso che non prenderà una posizione in merito al referendum per l'abrogazione della quota proporzionale del Rosatellum chiesto dai Consigli regionali di Veneto, Piemonte, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Abruzzo, Basilicata e Liguria ed elaborato dalla Lega. Il tema è stato oggetto di una riunione che, a quanto si apprende dal fonti dell'esecutivo, si è tenuta oggi a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione in vista della camera di consiglio della Consulta che il 15 gennaio deciderà proprio sull'ammissibilità del quesito referendario.

Il governo, spiegano le stesse fonti, avrebbe potuto anche costituirsi in giudizio attraverso l'avvocatura dello Stato ma la decisione è stata di restarne fuori.