L. elettorale, M5s: non accettiamo lezioni da chi ha fatto Porcellum

Pol/Gal

Roma, 14 gen. (askanews) - "L'azione del presidente, Giuseppe Brescia, è stata sempre limpida e corretta e il confronto con l'opposizione c'è stato e continuerà ad esserci. Qualcuno, non avendo argomenti, cerca di buttarla in caciara perché non ha interesse che si parli di una legge elettorale a favore dei cittadini. E' stato presentato un testo base, che mantiene l'impianto proporzionale, con uno sbarramento del 5 per cento, che noi riteniamo essere un ottimo punto di partenza per l'avvio di un dialogo in Parlamento". E' quanto afferma in una nota il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali alla Camera, Anna Macina, che aggiunge: "Non accettiamo lezioni da chi ha scritto e votato il Porcellum, dichiarato incostituzionale dalla Consulta e definito come un'oscenità dallo stesso Calderoli, che sostituì proprio il Mattarellum che ora qualcuno, singolarmente, torna a sostenere".