L. elettorale, maggioranza: no uninominale nè proporzionale puro

Gal

Roma, 13 nov. (askanews) - "In coerenza con il programma di Governo che si è posto l'obiettivo di incrementare le garanzie di rappresentanza democratiche, assicurando il pluralismo politico e territoriale, si è convenuto che non siano praticabili soluzioni fondate su collegi uninominali maggioritari né modelli proporzionali senza correttivi". E' quanto si legge in una nota congiunta al termine del vertice di maggioranza sulla riforma elettorale che si è tenuto questo pomeriggio a Montecitorio.

Presente, oltre ai capigruppo dei quattro partiti che sostengono il governo, Pd, Leu, Iv e M5s, anche il ministro per le Riforme, Federico D'Incà.