L.elettorale, Rampelli: nel 2017 solo Fdi contro deriva proporzionalista

Pol/Bac

Roma, 23 set. (askanews) - "Notiamo che è tornato all'ordine del giorno l'argomento che riguarda la legge elettorale e l'occasione è ghiotta per precisare che la spinta decisiva in senso proporzionalista, che ha abilitato il premio di maggioranza e cancellato il diritto dei cittadini a scegliere da chi essere governati, è stata data oltre che dal Pd anche dagli altri due partiti del centrodestra. Soltanto Fratelli d'Italia votò contro precisando che la legge voluta da Renzi avrebbe reso ingovernabile l'Italia e indotto i partiti a stringere accordi contro natura nel porto delle nebbie. Il tema d'attualità oggi non è legato agli alambicchi elettoralistici ma a quali strumenti mettere in campo per dare un senso alla democrazia, cioè per dare ai cittadini un reale potere decisionale archiviando l'anacronistica stagione delle oligarchie". E' quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.