L. elettorale, Rosato: legge non è contro M5s

Pol/Afe

Roma, 27 set. (askanews) - "L'8 giugno siamo andati in aula con una legge elettorale scritta insieme al M5s. Poi il M5s ha votato contro e la legge non è passata. Adesso è facile dire che la legge è contro di loro. Sono interlocutori non credibili e quindi abbiamo dovuto cercare altre alleanze. Non è assolutamente una legge contro il M5s, non c'è scritto da nessuna parte che loro devono fare alleanze o non devono farle". Lo ha detto Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera e 'padre' della proposta di legge elettorale detta 'Rosatellum bis'.

"Dicono - ha aggiunto a Radio Cusano Campus - le stesse cose che dice la Lega quindi potrebbero allearsi con la Lega se volessero. Certo, se il loro candidato alla presidenza del Consiglio è stato eletto con 30 mila voti rispetto al nostro segretario che ne ha presi 2 milioni, è chiaro che si trovino in difficoltà nei collegi, ma non è che possiamo fare una legge a misura di Di Maio".

"Dal punto di vista umano mi fa piacere che il nome della legge porti il mio nome - ha concluso Rosato -, ma sono molto più interessato al merito che a tutto il resto. Sono concentrato sulle difficoltà di ogni giorno per arrivare fino in fondo".