L.elettorale, Sisto (Fi): coalizioni devono restare

Pol/Vlm

Roma, 15 gen. (askanews) - "La riunione sulla legge elettorale che è stata fatta prima di Natale con le opposizioni ha avuto il solo scopo di permettere alla maggioranza di togliersi lo scrupolo di ascoltare anche gli altri partiti e di simulare un dibattito nel contraddittorio. Dopo quell'incontro, i partiti al governo sono andati avanti da soli propugnando un sistema proporzionale che non solo umilia i territori, ma rivela anche i reali propositi di queste forze politiche: la ricerca di potere e di poltrone a prescindere". Così a Sky Tg24 il deputato e capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari costituzionali, Francesco Paolo Sisto.

"Un sistema proporzionale che non preveda almeno un premio di maggioranza per la coalizione e che non valorizzi le coalizioni stesse sottrarrebbe agli elettori il diritto di sapere con chi e con quali propositi ciascuna forza politica intende governare il Paese. Quanto all'ipotesi che la soglia di sbarramento induca l'unione dei partitini di centrosinistra, non siamo affatto preoccupati: Renzi e Calenda possono guardare ai nostri elettori quanto vogliono, ma chi si riconosce in Forza Italia non voterà mai per loro", ha concluso Sisto.