L’ennesimo fatto di sangue si è verificato nella chiesa Saint Stephen Episcopal a Vestalia Hill

La strada che dà sul luogo della strage presidiata
La strada che dà sul luogo della strage presidiata

Ancora violenza armata negli Usa e sparatoria in una chiesa dell’Alabama: due morti ed un ferito. I media locali spiegano che l’ennesimo fatto di sangue si è verificato nella chiesa Saint Stephen Episcopal a Vestalia Hill e che l’aggressore sarebbe stato preso dalla polizia che ha dichiarato il cessato pericolo.

Sparatoria in una chiesa dell’Alabama

La polizia di Vestavia Hills sulla sua pagina Facebook ha infatti precisato che “l’aggressore è stato catturato e che non ci sono ulteriori minacce nell’area, tuttavia tre persone nella chiesa episcopale di Santo Stefano sono state colpite da proiettili“. Ma cosa è successo? Secondo le prime notizie la sparatoria è avvenuta davanti alla chiesa poco dopo le 18:00 ora locali.

I colpi durante il pasto parrocchiale

In quel momento si stava tenendo un “potluck“, un pasto comunitario in cui tutti portano un piatto. A quel punto pare che l’aggressore sia entrato in chiesa ed abbia iniziato a sparare centrando tre persone, di cui una morta ed un’altra ferita di striscio. Sul movente del crimine è ancora buio fitto ma alcuni media parlano di una vicenda personale e sentimentale sfociata in violenza estrema. Il reverendo Kelley Hudlow della diocesi dell’Alabama ha commentato così la terribile vicenda: “È scioccante. Stiamo ricevendo messaggi da tutto il Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli