L’erede al trono d’Inghilterra si racconta dopo aver contratto il covid-19

Carlo

Il principe Carlo è tornato a parlare in pubblico per la prima volta dopo aver contratto il Coronavirus. Ricordiamo che, all’inizio del mese di marzo, in piena pandemia, il reale ha contratto il coronavirus. Fortunatamente i sintomi sono stati lievi. In poche settimane, infatti, si è rimesso in salute. Nel paese c’era una grande preoccupazione per le sue condizioni di salute ma tutto è rientrato nella normalità. Carlo ha voluto esprimere tutta la sua vicinanza al popolo inglese e, soprattutto, a chi ha perso delle persone care a causa del virus. “ Io sono stato fortunato. Me la sono cavata abbastanza facilmente, ma l’ho avuto e posso capire cosa passano le persone malate”, ha dichiarato. Il peggio, quindi, sembra essere passato.

Il principe Carlo torna a parlare

L’erede al trono d’Inghilterra ha voluto precisare che adesso sta bene. Dalle sue parole sembra essere più determinato che mai a contribuire per cercare una soluzione alla situazione di crisi in cui versano gran parte dei paesi. Grande vicinanza a tutti i malati. “In particolare a chi non ha potuto essere vicino ai suoi cari nel momento della morte. Questa, per me, è la cosa più orribile. Sono determinato trovare una soluzione per evitare che altre persone siano colpite». Per il principe è necessario un cambiamento da un punto di vista economico. Una grande soluzione potrebbe essere trovata nella natura. Ricordiamo che da sempre il reale è impegnato per la causa ambientalista. “Mettere la natura al centro delle nostre economie”, ha spiegato il 71enne. Insomma, nonostante la crisi e la drammaticità del nostro presente, Carlo ha anche uno sguardo al futuro, alla tutela dell’ambiente. Potrebbe essere davvero questa la svolta del futuro. Proprio lo stesso Carlo potrebbe dare attuazione a queste sue politiche quando diventerà sovrano d’Inghilterra.

Carlo e il covid-19

“Più continuiamo a consumare il mondo della natura, più distruggiamo la biodiversità, più ci esponiamo a questo tipo di pericolo”. Così ha concluso il suo discorso il marito di Camilla. Nei mesi scorsi sono state tante le polemiche intorno a Carlo. Se da un lato c’erano molti sudditi in ansia per il suo stato di salute, dall’altro stampa e popolo criticavano i privilegi della casata reale. Secondo le linee guida inglesi, infatti, chi presentava sintomi lievi del Covid-19 non veniva automaticamente sottoposto a un test per vedere se ne era affetto. Dopo aver trascorso un periodo di quarantena forzata, in totale isolamento, nella residenza reale di Birkhall, insieme alla moglie, per Carlo l’allarme è rientrato.