L’esperto spiega che l’iniziativa del leader della Lega non ha alcuna plausibilità perché singola

Edward Luttwak
Edward Luttwak

In una intervista ad AdnKronos Edward Luttwak lo ha spiegato come consueto senza peli sulla lingua: “A Mosca Matteo Salvini sarebbe inutile”. L’esperto Usa spiega che l’iniziativa del leader della Lega di andare a cercare di combinare una pace con Vladimir Putin non ha alcuna plausibilità perché singolarmente messa (eventualmente) in atto. Ha spiegato Luttwak che quella iniziativa “sarebbe inutile e non plausibile”.

“A Mosca Matteo Salvini sarebbe inutile”

Insomma, la missione di Matteo Salvini a Mosca per cercare di mediare un cessate un fuoco in Ucraina “è impossibile per una persona, neanche Draghi è sufficiente, ci dovrebbero essere tre Paesi europei insieme, pensa un po’ se Salvini possa essere sufficiente, anche se ogni membro del suo partito lo dovesse accompagnare, e si sa che non tutti sono d’accordo, non conterebbe“.

“Non è stato il solo ad avere rapporti con lo zar”

E ancora, secondo il politologo: “Salvini ha avuto rapporti precedenti con Putin ma non lo condanno perché dobbiamo ricordarci che tutti hanno avuto rapporti con Vladimir Putin perché non era il Putin di oggi”. Poi a proposito del capo del Cremlino: “Il primo Putin era un riformatore, ha fatto pagare le pensioni. C’erano molti Putin, poi c’è stato un classico deterioramento, un declino di Putin, un degrado”. E in chiosa: “Tuttavia non si possono colpevolizzare tutti quelli che hanno avuto rapporti con Putin perché lui non era il Putin di oggi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli