L’esponente dell’estrema destra transalpina ha compiuto il gesto alla fiera della sicurezza Milipol

·1 minuto per la lettura
Eric Zemmour brandeggia il fucile da sniper
Eric Zemmour brandeggia il fucile da sniper

Politici “cecchini” in Francia, dove il possibile candidato alle elezioni Eric Zemmour punta il fucile contro il giornalisti e ridendo li invita ad indietreggiare. L’esponente dell’estrema destra transalpina e papabile uomo di punta per l’Eliseo ha compiuto il gesto alla fiera della sicurezza Milipo a Villepinte, nella banlieue parigina.

Zemmour punta il fucile contro i giornalisti: “Ora non ridete più eh?”

Inutile dire che il il gesto dell’esponente della destra ultra gollista, postato su Twitter dal giornalista dell’Obs Lucas Burel non solo è diventato subito virale, ma ha scatenato polemiche al vetriolo. Con una risatina Zemmour ha detto impugnando un fucile da sniper e brandeggiandolo verso il giornalisti che lo attorniavano: “Ora non ridete più, fate largo, indietreggiate”.

Perché Zemmour che punta il fucile contro i giornalisti suscita inquietudine

Poi ha riposto l’arma in griglia e ha lasciato aleggiare nell’aria quel sottile senso di minaccia che fonda non tanto sul gesto, quanto piuttosto sulle recenti dichiarazioni di Zemmour sui media, a cui lui vorrebbe “levare potere”. Il video di Zemmour con quel fucile usato dalle special forces francesi del Gign ha avuto oltre 2 milioni di visualizzazioni.

La sottosegretaria alla Cittadinanza su Zemmour che punta il fucile contro i giornalisti: “Orribile”

Marlene Schiappa, sottosegretario alla Cittadinanza, non l’ha presa molto bene e ha tweettato: “È orribile. Soprattutto dopo aver detto seriamente di ‘voler ridurre il potere dei media’. In una democrazia la libertà di stampa non è uno scherzo e non va mai minacciata”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli