L’ex compagno tenta di ucciderla, salvata dal cane

ex tenta di ucciderla

Lite rischia di finire in tragedia a Francavilla al Mare. Un 27enne di origini albanesi è stato arrestato dai carabinieri dopo aver accoltellato per 12 volte una 33enne moldava, che è risultata poi essere la sua ex fidanzata. I due si erano frequentati per qualche mese, ma lei aveva poi preferito dire basta, scatenando però le ire di lui. Se non accaduto il peggio, è solo grazie all’intervento del cane della donna: il pastore abruzzese infatti avrebbe azzannato l’aggressore alla testa e alle mani impedendogli di portare a termine i propri intenti.

L’ex tenta di ucciderla con 12 coltellate

Stando a quanto riferito dai carabinieri, l’uomo avrebbe suonato al cancello della casa della ex compagna. Lì avrebbe però ricevuto l’ennesimo rifiuto dalla donna decidendo così di scavalcare la recinzione. Una volta che si è introdotto nell’abitazione, l’aggressore si è scagliato contro la ex colpendola più volte all’addome e al petto. L’arma è risultata avere una lama di oltre 10 centimetri e la vittima ha avuto necessità di ricevere cure urgenti da parte del 118 di Chieti. La vittima avrebbe riportato lesioni al fegato e ad un polmone ed è stata ricoverata nel reparto di Chirurgia all’ospedale di Chieti dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico e non sarebbe in pericolo di vita. L’aggressore è stato bloccato e arrestato con l’accusa di tentato omicidio: l’arma del delitto è stata ritrovata nelle campagne poco lontano dall’abitazione della vittima.

Salvata dal cane

Se non è accaduto il peggio è solo grazie all’intervento del cane che era nel giardino della vittima e che ha azzannato l’aggressore fermandolo. Sotto choc i familiari della donna, arrivati in Italia per le vacanze: “Siamo venuti in Italia in vacanza a trovare mia figlia e ora c’è l’altra mia figlia in ospedale“. L’aggressore è stato fermato e portato in caserma a Francavilla al Mare per poi essere trasferito nella casa circondariale di Chieti.