L’insegnante di Sacile era molto noto per il suo impegno a favore dei docenti precari

·1 minuto per la lettura
Fabio Piva
Fabio Piva

Dolore a Sacile, in Friuli Venezia Giulia, dove Fabio Piva è morto a soli 47 anni: in ospedale aveva contratto il covid e quella patologia infida gli ha inferto il colpo di grazia rispetto ad una seria malattia polmonare che l’insegnante aveva già contratto e contro cui lottava da tempo.

Fabio Piva morto a 47 anni: il suo impegno a favore dei precari era costante

I media locali spiegano che Fabio era molto conosciuto nell’ambiente della scuola perché si era sempre distinto per un impegno costante in favore degli insegnanti precari. Piva insomma non è stato solo un uomo che mancherà, e terribilmente, alla sua famiglia, ma un professionista ed un uomo che mancherà alla società con cui ha interagito all’insegna di valori assoluti e benefici.

Il Centro per l’educazione degli adulti perde una colonna: Fabio Piva è morto a 47 anni

Piva era un insegnate presso il Centro territoriale per l’educazione degli adulti di Sacile, e lascia la moglie Alessandra Rubinetto, che su Facebook ha annunciato “Fabio è volato in cielo”, e i figli Bruno di 11 e Andrea di 13 anni. Purtroppo aveva contratto il coronavirus durante il suo lungo ricovero in ospedale. NeIla II unità Medica dell’ospedale di Pordenone Fabio ci era giunto a causa di una polmonite che lo affliggeva da tempo, il covid aveva poi incrementato sintomi già seri e il giovane insegnante si era arreso.

La Lega di Sacile ha ricordato Fabio Piva morto a 47 anni dopo aver contratto il covid

Per ricordare lo scomparso insegnante sulla pagina Facebook della Lega di Sacile è comparso un composto e sentito messaggio di cordoglio: “Il gruppo consiliare della Lega e tutta la sezione di Sacile è vicina alla famiglia dell’amico Fabio Piva”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli