L’opera è comparsa su un palazzo del centro storico ed è il “dono” alla città dell'artista Ozmo

Il murales con Putin e Zelensky che si baciano
Il murales con Putin e Zelensky che si baciano

La città di Trento fa scuola di pace con un murales con raffigurati Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky che si baciano appassionatamente e che mettono suggello alla sola cosa che può dare un calcio alla guerra: un amore che non conosce regole se non quella di far amare la vita a chi lo prova. Certo, a voler essere un po’ più cinici ed a seguire la narrazione dei media, quello raffigurato a Trento è “un bacio tra i due ‘amanti’ più improbabili: i presidenti di Ucraina e Russia Volodymyr Zelensky e Vladimir Putin”.

Un murales con Putin e Zelensky che si baciano

A donare quel murales dal significato iconico alla città  è stato lo street artist Ozmo, pseudonimo di Gionata Gesi. Proprio lui, il fertile e sensibile artista toscano si trova a Trento in queste ore. In città ci è venuto  per l’inaugurazione dell’esposizione alla Galleria Civica di Trento “Eccentrici, apocalittici, pop – Inferno e delizia nell’arte contemporanea”. La mostra, inaugurata oggi 19 giugno, resterà aperta fino al 2 ottobre. Nel pomeriggio in città è stata anche inaugurata la mostra dedicata a Bansky a Palazzo delle Albere, questa aperta fino al prossimo 11 settembre.

“Come a Berlino con Breznev ed Honecker”

Su facebook ArtmediaMix ha voluto dedicare un post all’opera, alla sua finalità etica ed artistica ed ad un parallelismo interessante e poco mainstream, specie per le gioveni generazioni: “Zelensky e Putin che si baciano, così come nel celebre murales sul muro di Berlino, realizzato da Dmitri Vrubel nel 1990, dove a baciarsi erano Brežnev e Honecker. Questa volta ad usare il bacio tra leader come metafora di Pace è stato lo street artist Ozmo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli