L’orrore della schiavitù in The Underground Railroad, di Jenkins

·1 minuto per la lettura
featured 1332856
featured 1332856

Roma (askanews) – E’ arrivata su Prime Video “The Underground Railroad”, la prima serie firmata dal premio Oscar Barry Jenkins. Il regista-sceneggiatore di “Moonlight” dà vita al romanzo di Colson Whitehead e racconta il disperato tentativo di fuga per la libertà di una ragazza nera, interpretata da Thuso Mbedu, nel Sud pre-Guerra Civile americana.

Dopo essere scappata da una piantagione in Georgia Cora scopre una vera e propria ferrovia sotterranea e una rete segreta di tunnel e binari sotto il suolo sudista. Lungo il suo viaggio è inseguita dal un cacciatore di taglie che vuole riportarla nella piantagione, interpretato da Joel Edgerton. L’uomo si accanisce in questa ricerca perché la madre della ragazza, Mabel, è l’unica persona che non sia mai riuscito a catturare.

Dieci episodi in cui la fuga disperata della giovane, tra tanti Stati e pericoli diversi, diventa una vera e propria via crucis. Una serie con immagini crude, che denuncia in maniera potente le ingiustizie inflitte ai neri e l’orrore della schiavitù.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli