L’ha seguita, poi avvicinata e strattonata dopo averla anche rapinata di una collanina

A Milano violentata e rapinata una 25enne
A Milano violentata e rapinata una 25enne

Orrore notturno a Milano dove un cittadino magrebino aggredisce e stupra una connazionale. Secondo quanto riferiscono i media l’uomo, un 29enne che è stato arrestato, ha seguito la sua vittima, poi l‘ha avvicinata, strattonata e palpeggiata nelle parti intime dopo averla anche rapinata di una collanina. La ragazza aggredita è una 25enne che ha avuto la sventura, intorno alla mezzanotte del 10 settembre, di avventurarsi in via Pietro Calvi.

Aggredisce e stupra connazionale a Milano

Proprio lì la poveretta ha subito sia rapina che violenza sessuale. La vittima è riuscita a dare l’allarme e poco dopo è arrivata una gazzella dei carabinieri. I militari hanno bloccato l’aggressore che, visibilmente ubriaco, ha reagito e si è opposto al fermo, tanto che una volta caricato in auto “ha colpito ripetutamente la paratia in plastica dell’abitacolo con calci e testate”.

Vittima ferita e aggressore in carcere

Dal canto suo la 25enne ha riportato “lievi escoriazioni alle braccia ma ha rifiutato di ricevere cure mediche”. La refurtiva le è stata restituita. Il 29enne è stato invece condotto prima all’ospedale Fatebenefratelli, da cui è stato dimesso senza prognosi per “alterazione psico-fisica”. In un secondo momento , dopo indicazone del magistrato di turno e stante la flagranza, è stato poi accompagnato al carcere di San Vittore.