L’uragano Lorenzo si dirige verso l’Europa: i rischi per l’Italia

uragano lorenzo

L’uragano Lorenzo, secondo gli esperti, è un fenomeno raro e senza precedenti: salito a categoria 5 nella scala Saffir-Simpson, minaccia anche l’Italia. L’evento meteorologico, infatti, è già entrato nel Vecchio Continente e sta dirigendosi verso le isole Azzorre, sulle quali dovrebbe abbattersi tra l’1 e il 2 ottobre. La sua estensione abbraccia un’area di 1300 chilometri di diametro, mentre la pressione è pari a 925 hPa. I venti che trascina con sé soffiano fino a 260 km/h: per questi motivi si tratta di un fenomeno pauroso e pericoloso. Vediamo quali sono i rischi per l’Italia.

Uragano Lorenzo verso l’Italia

Secondo quanto riportano i dati pubblicato dal National Hurricane Center degli Stati Uniti, l’uragano Lorenzo sarebbe il sesto più vasto dopo Matthew, Irma, Maria, Michael e Dorian. Inoltre, si tratta del secondo fenomeno di categoria 5 della stagione. Secondo le ultime informazioni, l’uragano Lorenzo dovrebbe abbattersi sulle isole Azzorre (scendendo a categoria 2, con venti fino a 150 km/h) in questi giorni, ma i rischi riguardano anche l’Italia. La tempesta, infatti, si sta spostando (secondo le immagini dei satelliti) verso nord-est ad una velocità di 10 km/h. Ciò significa che potrebbe colpire anche l’Irlanda e la Gran Bretagna con venti tra i 90 e i 100 km/h. Infine, l’uragano verrà inglobato nelle correnti oceaniche e secondo le previsioni potrebbe varcare le Alpi e raggiungere l’Italia sotto forma di perturbazione atlantica. Sono previste temperature più rigide proveniente dal Nord Europa già a partire dal prossimo weekend. Seguiranno successivi aggiornamenti rispetto ai rischi che potrebbe provocare la tempesta sul nostro paese.