La 19enne di Codigoro è spirata in ospedale ed ora una terra intera piange la sua scomparsa

·1 minuto per la lettura
Veronica Furegato nella foto pubblicata dalla sindaca Zanardi
Veronica Furegato nella foto pubblicata dalla sindaca Zanardi

Veronica Furegato non ce l’ha fatta: la 19enne di Codigoro è morta otto giorni dopo l’incidente sulla via di Lagosanto, in provincia di Ferrara, quando l’auto alla cui guida era Veronica si era scontrata con altre due vetture lungo la provinciale 53.

Veronica Furegato morta dopo l’incidente dell’Immacolata: il ricovero a Cona

Da quel tremendo groviglio di lamiere dell’otto dicembre scorso la 19enne era uscita molto malconcia ed era stata immediatamente ricoverata all’ospedale di Cona. I carabinieri di Comacchio avevano avviato i rilievi ed i mezzi di soccorso avevano preso in carico le sorti dei feriti, ma fra loro Veronica era apparsa da subito quella in condizioni più gravi.

Dopo l’incidente Veronica Furegato è morta: il baratro di disperazione di famiglia ed amici

Tanto gravi che ieri, 16 dicembre, i medici hanno annunciato la sua morte e gettato famiglia, amici e territorio in un baratro di disperazione. Veronica era una studentessa con pallino e skill di talento assoluto nel mondo della moda, era solare ed amata da tutti. La morte della 19enne ha avuto un impatto devastante su quanti la conoscevano ed amavano ed un’eco immensa sui social.

L’addio della sindaca Zanardi a Veronica Furegato morta dopo l’incidente sulla provinciale per Lagosanto

Fra i tanti messaggi di cordoglio spicca quello della sindaca Sabina Alice Zanardi: “È un abbraccio virtuale quello che rivolge la comunità di Codigoro alla famiglia. Una ragazza che aveva tutta la vita davanti, e lavorava già come modella. Un peccato enorme morire così a 19 anni. Sono tragedie sulle quali è difficile esprimesi, perché il dolore che si prova è immenso“. E in chiosa mesta: “È così ingiusto, è così crudele tutto questo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli