La 31enne è irreperibile dallo scorso 4 marzo

·1 minuto per la lettura
ginecologa Sara Pedri scomparsa
ginecologa Sara Pedri scomparsa

Una ginecologa originaria di Forlì, ma in servizio in Trentino all’ospedale di Cles, è scomparsa da 10 giorni. Dalla scorso 4 marzo nessuna sa più dove sia Sara Pedri, questo il nome della dottoressa di 31 anni, e i suoi familiari hanno dunque lanciato l’allarme rivolgendosi ai carabinieri della Compagnia di Cles. Immediate sono partite le ricerche che fin qui non hanno però permesso di individuare la giovane. La sua macchina è stata rinvenuta a Mostizzolo, nel Comune di Cis, al confine con quello di Cles, nei pressi dell’incrocio tra le strade statale 43 e 42, non molto lontano da un ponte che sovrasta il torrente Noce. Nell’automobile è stato trovato anche il cellulare della Pedri .

Scomparsa la ginecologa Sara Pedri

L’intera zona è stata suddivisa in aree e setacciata da diverse persone che si sono dimostrate disponibili ad aiutare le forze dell’ordine. Nella giornata di domenica scorsa sarebbero state circa 200 le unità impegnate nella ricerca, ma ancora nessun dato è emerso in merito alla scomparsa della ginecologa. Un centro di comando avanzato, una vera e propria Sala Operativa Mobile, è stato messa a disposizione dai Vigili del Fuoco di Trento per migliorare l’attività di ricerca delle singole squadre.

Sui social sono molti gli appelli a sostegno del ritrovamento della donna, con la famiglia che chiede che le ricerche non vengano interrotte. L’appello è poi anche a tutti coloro che possano essere a conoscenza di qualsiasi informazione a farsi avanti, in quanto ogni dettaglio in più potrebbe essere fondamentale per capire dove si trovi Sara Pedri. L’indicazione in tal senso è quella di rivolgersi alla stazione dei carabinieri di Rumo.