La 77enne Cecilia Campasena non dava notizie di sé da giorni e i vicini avevano allertato il 113

Sulla morte a Lecce indaga la Squadra Mobile
Sulla morte a Lecce indaga la Squadra Mobile

Tragedia in Puglia, a Lecce, una tragedia su cui grava l’ombra di un crimine con una donna che nelle prime ore del mattino è stata trovata morta in casa. Il cadavere della donna sarebbe rimasto nella sua abitazione per almeno 3 giorni e si sarebbero tracce di sangue sul letto. I media territoriali e le agenzie spiegano che la 77enne Cecilia Campasena non dava notizie di sé da giorni e i vicini avevano allertato il 113 e che adesso sul corpo della donna è stato disposto une esame tanatologico dalla magistratura competente.

Lecce, donna trovata morta in casa

La signora Campasena è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Lecce e il suo decesso, secondo le prime informazioni, risalirebbe ad almeno tre giorni fa. Cecilia Campasena aveva 77 anni e viveva da sola nell’appartamento in cui è stata trovata. Proprio per questo motivo i suoi vicini aveva dato l’allarme. Perché? Perché la 77enne non dava notizie da giorni e chiamare il 113 era stato ad un certo punto doveroso. Gli agenti della Squadra Mobile della Polizia e i Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto ed hanno fatto la macabra scoperta: Cecilia era riversa a terra, con escoriazioni alle ginocchia e ai polsi.

Sangue e nessun segno di effrazione

Ma c’è di più: sul letto e sulle lenzuola sono state trovate tracce di sangue. Ecco perché magistrato di turno ha disposto l’autopsia e ha posto sotto sequestro l’appartamento. Pare che nell’appartamento non ci siano segni di effrazione alla porta e alle finestre, perciò le indagini si stanno concentrando su conoscenti e persone con un rapporto fiduciario con la defunta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli